meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 25°
Lun, 25/05/2020 - 18:50

data-top

lunedì 25 maggio 2020 | ore 19:37

Petric alla Powervolley

Powervolley Milano piazza il primo colpo: ecco Nemanja Petric. Ufficiale, infatti, l’arrivo, sotto la Madonnina, dell’esperto schiacciatore serbo. Un acquisto di qualità.
Sport - Nemanja Petric alla Powervolley

Classe, esperienza, potenza, qualità, forza, mentalità. In un solo nome: Nemanja Petric. Powervolley Milano è lieta di annunciare l’acquisto dello schiacciatore serbo classe 1987 che nella stagione 2019-2020 vestirà la maglia della squadra del capoluogo lombardo. L’Italia e la Superlega riabbracciano così un campione che nelle ultime stagioni ha scritto la storia di questo campionato. Perugia prima e Modena poi, con cui il posto 4 di Prijepolje ha vinto quasi tutto: uno scudetto, due Coppa Italia, due Supercoppa Italiane con la maglia emiliana che hanno reso “Nema” un’icona del volley mondiale. Le ultime due stagioni Petric le ha vissute all’estero, mettendo a disposizione le sue qualità prima con la maglia dell’Halkbank Ankara in Turchia, con cui vince il campionato e coppa nazionale nel 2017-2018, e poi in Russia con il Belogorie Belgorod, alzando al cielo la Challenge Cup nello scorso marzo ai danni di Monza. Con i suoi 205 cm e la sua classe e potenza innata, Petric andrà a rinforzare il reparto dei martelli all’ombra della Madonnina, preparandosi a disputare il suo settimo campionato in Italia. Lo schiacciatore serbo, in virtù delle sue precedenti 6 stagioni, può vantare 192 presenze (160 in Superlega e 32 in A2) con ben 2354 punti messi a segno: un’esperienza da veterano che Nemanja potrà trasmettere e condividere anche con i suoi compagni in vista della prossima stagione.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi