meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 02/12/2020 - 18:50

data-top

mercoledì 02 dicembre 2020 | ore 19:05

Se l'Europa chiude la sera

In Europa si sta diffondendo l'idea del coprifuoco, o lockdown serale, dalle 21 alle 6 del mattino: i momenti di maggior ritrovo tra famiglie e giovani, preservando gli orari giornalieri per il lavoro e lo studio.
Salute - Lockdown serale (foto internet)

Se a febbraio/marzo noi italiani siamo stati i primi a fronteggiare la violenta diffusione del Coronavirus, dando la 'linea' agli altri Paesi europei; ora siamo all'opposto. Il 'Vecchio Continente' è ormai attanagliato da una diffusione fuori controllo con punte di 18.000/20.000 contagi giornalieri tra Francia, Spagna e Inghilterra; con Germania e Paesi Bassi che stanno seguendo a ruota. Un processo di ospedalizzazione crescente, sopratutto con pazienti sempre più 'adulti'. Insomma, un punto delicatissimo pensando che siamo all'inizio dell'autunno e della stagione fredda.
Ecco allora che ogni nazione corre ai ripari e il loro esempio conta, tantissimo.
"Questo virus sta tornando, siamo nella seconda ondata. E risale ovunque in Europa, in Germania, Spagna, Paesi Bassi. Il virus riparte e ricircola molto rapidamente ovunque in Europa. È importante dire quel che sappiamo di questo virus: uccide. Le persone piuttosto più anziane, quelle che hanno altre patologie come diabete ipertensione o obesità, e colpisce ancora di più negli ambiente più poveri. Ma colpisce comunque a tutte le età. La metà dei casi in rianimazione attualmente in Francia hanno meno di 65 anni. Ora dobbiamo reagire. Facciamo tra 1,3, e 1,4 milioni di test alla settimana, e ogni giorno 200 dei nostri concittadini entrano in rianimazione, e abbiamo 20 mila nuovi casi al giorno - ha commentato in diretta televisiva il presidente della Francia Emmanuel Macron - Cerchiamo di fermare il virus e non l’economia né la scuola. Cerchiamo di colpire le maggiori fonti di contagio, ovvero i ritrovi", ha detto il presidente, aggiungendo che "Mi rendo conto, è difficile avere 20 anni nel 2020".
Ecco allora il coprifuoco, o lockdown serale, dalle 21 alle 6 del mattino: i momenti di maggior ritrovo tra famiglie e giovani, preservando gli orari giornalieri per il lavoro e lo studio. Un piano intermedio d'emergenza che molti Paesi europei stanno mutuando, come la 'regola del 6' che prima dell'Italia ha sperimentato anche l'Inghilterra. Insomma, cercare di tutelare il grosso dell'economia e delle attività didattiche, ma al tempo stesso responsabilizzando famiglie e singoli a comportamenti virtuosi e serate in casa.
Basterà? Non lo sappiamo, di certo potrebbe essere una prima soluzione intermedia prima di scenari che non vogliamo tornare a rivivere.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi